440
Shares

Già, che cosa è lo Yoga?

Cominciamo con il dire che cosa non è: lo yoga non è una religione, lo yoga non è uno sport, non è contorsionismo e lo yoga non è nemmeno una setta.

 

 

Anche se in realtà c’e molto altro… ci sono millenni di tradizioni, migliaia di libri su cui studiare, decine di modi diversi di praticarlo, ci sono cose da sapere e regole da rispettare.

Ma se guardiamo al vero significato dello yoga, al motivo per il quale la società occidentale, notoriamente restia ad accettare e comprendere le discipline orientali, si sia aperta in maniera così profonda nei confronti dello yoga, fino a farlo diventare parte integrante della vita quotidiana e dell’attività sportiva, è proprio perché lo yoga non è altro che uno strumento che serve per raggiungere il benessere fisico e mentale. (Ed è pure Gratis!!!)

 

E poi perché lo YOGA FUNZIONA.

 

Su questo non ci sono dubbi: se praticato con quel minimo di costanza che sta alla base di ogni impegno, lo yoga funziona.

E funziona perché agisce su due livelli:

  • Fisico: l’allungamento dei muscoli che si compie nel corso della pratica, abbinato alla respirazione, favorisce l’ossigenazione del corpo, facilitando l’eliminazione delle tossine.
  • Mentale: attraverso l’attenzione che è necessario applicare alla pratica delle posizioni, lo yoga permette di aumentare la concentrazione ed è determinante anche nell’aumento della consapevolezza, fattore importantissimo per interrompere, o per lo meno mitigare, gli effetti di quel circolo vizioso nel quale tutti viviamo e che si conclude con lo stress.

L’attenzione è un ingrediente fondamentale per la pratica dello yoga, ed è un elemento molto importante anche della nostra quotidianità.

Nella pratica dello yoga tutta l’attenzione è rivolta all’ascolto del corpo e del respiro, siamo concentrati e focalizzati sul momento presente, senza altre distrazioni mentali.

In questo modo sviluppiamo ed acquisiamo propriocezione, conservandola dentro di noi anche dopo la pratica, diventando così più consapevoli di ogni nostro gesto, parola, azione.

Attraverso lo yoga s’impara ad essere presenti in ogni momento, e questo meccanismo sviluppa consapevolezza; ovvero il principale antidoto allo stress, che colpisce tutti indistintamente, perché riguarda la nostra sfera emozionale e la nostra capacità di gestirla.

L’incapacità di gestire le situazioni a livello emozionale genera accumulo di tensioni che si manifestano con uno stato di confusione mentale, che non ci permette di affrontare le sfide della vita quotidiana con serenità, di avere una visione lucida dei problemi e di prendere decisioni chiare.

Col tempo, con l’accumulo di tensioni emotive, lo stress si può manifestare anche a livello fisico, causando malattie o disturbi nel corpo.

Grazie alla pratica dello yoga, e alla consapevolezza che ne deriva, si impara a non vedere questi problemi come tali. Il che non vuol dire fingere che non esistano, ma sviluppare la capacità di gestirli grazie ad una mente maggiormente rilassata, lucida ed attiva.

La consapevolezza amplifica la fiducia in se stessi e la forza interiore e permette di superare i nostri limiti, le nostre paure, le incertezze.

Ma non solo.

Se la mente è rilassata, riusciamo a esprimerci in maniera autentica e di conseguenza cambiano anche i rapporti con gli altri.

Le relazioni interpersonali migliorano, perché si superano i conflitti, le ostilità, le tendenze aggressive.

Sta tutto qui il segreto dello yoga, nella sua capacità di mettere in relazione benefici fisici e mentali che si ripercuotono nella nostra quotidianità e che ci aiutano ad affrontare con più sicurezza e determinazione la vita di tutti i giorni. (Sei curioso di scoprire “Come lo yoga può cambiarti?” Dai un occhiata a questo post >> )

 

Non per altro il significato della parola Yoga è: unione tra corpo e mente.

 

E come ci riesce? Grazie alla pratica di alcune tecniche, ovvero:

  • Le posizioni, che in sanscrito, la lingua dello yoga, si chiamano ASANA.
  • Le tecniche di respirazione, in sanscrito PRANAYAMA.
  • I gesti delle mani, chiamati anche MUDRA.
  • Le tecniche di rilassamento, di meditazione, di purificazione.

Se ti interessa capire nello specifico cosa sono queste tecniche, e come funzionano, ti suggerisco di dare un occhiata a questi post:

Il come queste tecniche vengono utilizzate, la durata delle posizioni, la presenza di accessori e supporti è ciò che differenzia fra loro i diversi stili di yoga che sono nati nel corso dei secoli.

La scelta della tipologia di yoga che si vuole praticare è di fondamentale importanza per apprezzarne al meglio i benefici.

Per esempio…

Se non vuoi impegnarti troppo fisicamente o non sei abituato a fare movimento fisico, prima di provare Bikram yoga e rischiare di uscire dalla lezione strisciante e dolorante, puoi scegliere qualcosa di meno impegnativo, tipo l’Hatha yoga.

Se invece ti senti in forma e hai voglia di far fatica, puoi provare uno stile più fisico e dinamico, come l’Ashatanga yoga, il Vinyasa yoga, Iyengar yoga, Power yoga e anche Hatha yoga.

Se ti affascina la filosofia dello yoga e non vedi l’ora di cominciare a meditare, il Raja yoga o il Kundalini yoga sono quello che cerchi.

Quello della scelta della propria disciplina yoga è un argomento di notevole importanza, per questo ho scritto un post che ha l’obiettivo di guidarti nella scelta del tuo primo corso di yoga.
Lo trovi qui: Yoga: ecco come iniziare >>

Se non hai mai fatto Yoga, ti consiglio di scaricare GRATIS la tua prima lezione di yoga… dove vedremo assieme come eseguire le posizioni base dello yoga.

Clicca qui per scaricare GRATIS il video della lezione

 

Ma come si fa a fare yoga?

Potrei provare a spiegartelo a parole… ma credo che la maniera migliore sia fartelo provare, perché  yoga lo puoi praticare ovunque, in qualunque momento.

Anche adesso. Ti va di provare?

Bene, allora sistemati in una posizione comoda, con la colonna vertebrale diritta.
Puoi stare in piedi, seduto sul pavimento con le gambe incrociate, su una sedia o anche sdraiato.

  • Chiudi gli occhi e fai qualche respiro profondo, inspirando dal naso ed espirando dalla bocca.
  • Rilassa il collo, le spalle e i muscoli del viso.
  • Ora respira solo attraverso il naso.
  • Concentrati sull’ascolto del respiro.
  • Fai dei respiri lenti e profondi, immaginando l’aria che con l’inspiro sale lungo il percorso dall’ombelico fino alla gola e che con l’espiro scende dalla gola fino all’ombelico.
  • Continua a respirare in questo modo e abbina alla respirazione un conto mentale alla rovescia, cominciando a contare dal numero sei fino ad arrivare al numero uno, in questo modo: inspirando pensa al numero 6, espirando pensa al numero 6… inspirando pensa al numero 5, espirando pensa al numero 5… e così via via fino ad arrivare a 1.
  • Poi rilassa il respiro e lentamente riapri gli occhi.

Sei riuscito a mantenere la concentrazione sul tuo respiro, anche soltanto per alcuni secondi?

 

Yeah! Hai appena fatto yoga.
Ti sei appena connesso con il tuo mondo interno.

 

Immagino che ad un certo punto il mondo esterno sia intervenuto, e che tu abbia istintivamente iniziato a pensare agli affari tuoi, dimenticandoti di restare concentrato sul respiro; che i problemi al lavoro, lo status di facebook, la partita di stasera, questo post, la spesa da fare e molti altri pensieri abbiano interrotto la tua concentrazione… ma non ti preoccupare: è una cosa normale e se vorrai, con l’esercizio, imparerai a rimanere concentrato per un periodo di tempo maggiore.

Yoga si pratica mantenendo l’attenzione a ciò che si sta facendo, yoga lo si pratica quando si riesce a vivere il momento presente, ad essere nel qui e ora senza altre distrazioni mentali.

Purtroppo, anche se il principio è molto semplice, non basta praticare yoga una volta nella vita per risolvere tutti i nostri problemi; lo yoga è uno stile di vita, è un percorso verso l’evoluzione per migliorare noi stessi, e la costanza della pratica è l’ingrediente fondamentale per godere dei suoi benefici.

In questo blog cercherò di aiutarti, fornendoti regolarmente consigli utili su come integrarlo nella vita di tutti i giorni – e nell’attività sportiva – nella speranza che anche tu possa iniziare a godere dei fantastici benefici dello yoga!

E se stai pensando di iniziare a fare yoga… beh, ti suggerisco di scaricare GRATIS il video che trovi qui sotto. E’ una lezione di Yoga studiata a posta per guidarti nella scoperta delle nozioni fondamentali per praticare yoga in maniera sicura ed efficace!

(Scaricando il video verrai anche iscritto alla newsletter di Yoga n’ Ride, e riceverai i prossimi post direttamente nella tua casella e-mail!)

Keep riding!