I mudra sono dei semplici gesti delle mani, dal fortissimo potere simbolico ed energetico, che nello yoga vengono utilizzati da millenni con lo scopo di contenere, ed indirizzare le energie del corpo.

Possono essere utilizzati come “pratica singola”, con l’estrema comodità di poterli fare in qualunque momento della giornata, e virtualmente in qualunque situazione, oppure come completamento di una pratica yoga completa, che comprenda anche l’utilizzo delle altre tecniche yoga, come il pranayama, gli asana e la meditazione.

Esistono ovviamente centinaia di mudra differenti, ma in questo post voglio parlarti ( e guidarti nella pratica) di un mudra estremamente efficace per disintossicare il corpo e la mente.

Disintossicarsi dalle tossine

Quando si parla di “disintossicazione”, credo sia naturale un po’ per tutti pensare al digiuno, al mangiare alimenti sani che aiutino nella pulizia interna, al bere molta acqua o tisane depurative.

Infatti, la disintossicazione è il processo che prevede la rimozione delle tossine dall’organismo umano.

Le tossine sono delle sostanze chimiche invisibili che si trovano nell’aria, nell’acqua e negli alimenti… ma non solo.

Molte tossine vengono prodotte in modo naturale dal nostro corpo: sono le sostanze di scarto dei processi metabolici, cioè quell’insieme di operazioni che il nostro corpo mette in atto per garantirci il sostentamento.

Questo significa che in qualche modo siamo letteralmente “bombardati” da tossine.

Tutto ciò non deve allarmarci troppo,  in quanto il nostro corpo è stato progettato per eliminare queste sostanze nocive all’organismo, e lo fa in vari modi: attraverso la pelle, con la sudorazione, attraverso i polmoni, con la respirazione, e attraverso gli organi interni, in particolare il fegato, l’intestino ed i reni.

L’organo che più di tutti si occupa di “fare pulizia” è il fegato, una grossa ghiandola che ogni minuto svolge l’importante funzione di filtrare e depurare il nostro sangue.

Inoltre, le sostanze di scarto idrosolubili vengono inviate, attraverso la circolazione, ai reni, che a loro volta hanno il compito di eliminarle attraverso la minzione, mentre le sostanze liposolubili, attraverso la bile, vengono inviate nell’intestino, ed eliminate attraverso le feci.

Niente di strano, insomma.

E’ il normale processo fisiologico per il quale il nostro corpo è stato “progettato”.

Il problema sta nel fatto che il nostro stile di vita, lo stress, la scarsa attenzione all’alimentazione, il fumo, l’inquinamento, e chi più ne ha più ne metta, danno un gran bel lavoro da fare ai nostri organi, e capita che essi non riescano più a supportare tutto il lavoro che gli diamo da fare.

Questi fattori causano in molti casi un accumulo di tossine, e di conseguenza il manifestarsi in vari tipi di “problemi”, come per esempio:

  • Alitosi
  • Disturbo del sonno
  • Stanchezza persistente
  • Peggioramento dei problemi infiammatori come artrite e asma
  • Problemi digestivi
  • Ulcere o emorroidi
  • Aumento di acne, psoriasi, eczema e altre malattie della pelle
  • Confusione mentale
  • Dolori muscolari e articolari
  • Peggioramento dei sintomi premestruali

L’eccesso di tossine nell’organismo può avere effetti deleteri sul sistema immunitario, ma fortunatamente,  per aiutare il nostro corpo a disintossicarsi in modo naturale, senza ricorrere a pillole miracolose o diete estreme, lo yoga ci mette a disposizione un mudra, che, abbinato ad un sano regime alimentare, può aumentare l’efficenza della depurazione.

Mudra disintossicante

I mudra nello yoga sono dei gesti delle mani che servono per riattivare e stimolare l’energia nel nostro corpo e vengono utilizzati per ottenere particolari benefici a livello fisico, mentale e spirituale.

Se vuoi approfondire questo argomento, ti consiglio di dare un’occhiata alla sezione del blog di Yoga n’ Ride riservata ai mudra: lo puoi fare cliccando qui.

mudra-lo-yoga-delle-maniIl mudra disintossicante di cui ti parlo in questo post è tratto dal libro di  Gertrud Hirshi: “Mudra, lo yoga nelle mani”, ed è un eccellente mudra per stimolare l’eliminazione delle tossine dal nostro corpo.

Nel caso fossi interessato ad acquistare il libro, lo puoi fare su Amazon cliccando qui.

 

Ma c’è di più.

Infatti, secondo l’Ayurveda, ovvero la medicina tradizionale indiana, gli effetti benefici di questo mudra si manifestano tanto sul fisico, purificando gli organi interni, quanto sulla mente e sullo spirtio lo spirito.

Spesso, infatti, quando pensiamo alla depurazione, ci limitiamo a pensare all’eliminazione delle tossine dal corpo.

In realtà anche i nostri pensieri hanno bisogno di essere depurati, e attraverso questo semplice gesto possiamo aiutare la nostra mente a lasciar andare i brutti ricordi appartenenti al passato, i vecchi rancori, le cattive abitudini e le paure.

Come si fa il mudra disintossicante?

L’esecuzione del mudra di per sè è molto semplice. Basta portare il pollice alla base del dito anulare e fare una leggera pressione. Questo gesto va eseguito con entrambe le mani.

mudra-disintossicante

I mudra hanno il vantaggio che possono essere eseguiti ovunque: in macchina, camminando, sui mezzi di trasporto, nella sala d’aspetto del dentista….però per fare in modo che il mudra sia veramente efficace,  è necessario metterci anche la componente “mentale”, cioè farlo con attenzione e concentrazione cercando durante la sua esecuzione di prestare attenzione alle sensazioni che si creano nelle mani.

Inoltre, per rendere i mudra ancora più potenti ed efficaci, è bene abbinarli ad una visualizzazione.

In questo caso ti progongo una visualizzazione che ha a che fare con il “lasciar andare le cose negative che appartengono al passato”, proprio per disintossicare anche i nostri pensieri e fare pulizia mentale.

Nel video che trovi qui sotto, ti guiderò nella pratica e nella visualizzazione di questo mudra.

 

Per quanto tempo e quando eseguire il mudra?

In genere è bene fare questo mudra per 15 minuti per 3 volte al giorno (mattino, mezzogiorno e sera).

Spesso però è difficile prendersi tutto questo tempo, ed a volte si finisce con il rinunciare in partenza.

Per questo ti consiglio di dedicarti alla pratica anche solo per due, cinque o dieci minuti al giorno, dipende molto dal tempo che si ha a disposizione e dall’impegno che ti vuoi prendere, perché, anche se tenuto per poco tempo, il mudra risulta comunque molto efficace.

Per rendere ancora più potente questo gesto, secondo l’ayurveda, è meglio abbinarlo ad una dieta leggera a base di riso frutta e verdura (di 3 -5 giorni).

Oltre a questi accorgimenti però, per aiutare il nostro corpo a ripulirsi dalle tossine, esistono particolari esercizi o posizioni, che nello yoga si chiamano asana, che fanno bene ai nostri organi interni.

Questo succede in quanto,  praticando determinate posizioni, come gli asana di torsione, per esempio, gli organi interni vengono in un certo senso “strizzati” e irrorati di nuovo sangue ricco di ossigeno.

yoga-disintossicante-300x175Per questo ho creato un programma di yoga speciale, della durata di tre settimane, composto da posizioni specifiche che servono per aiutare gli organi del corpo a depurarsi e ad eliminare le tossine in eccesso.

Clicca qui per maggiori informazioni sul programma >

Nel corso del programma, composto da tre lezioni specifiche, praticheremo sequenze specifiche per Fegato, Reni, Stomaco ed Intestino.

Se sei interessato a seguire il programma, ti basta attivare un  abbonamento “PRO” a Yoga n’ Ride (il primo mese costa solo 1€ ), e avrai accesso illimitato a tutte le lezioni, i corsi ed i programmi pubblicati sul sito, compreso il programma di yoga per disintossicarsi dalle tossine.

Clicca qui per scoprire come iscriverti >

Buon Detox!