Lo Yoga, si sà, non è semplicemente una “disciplina”; è piuttosto uno stile di vita, una guida che ci aiuta a fare chiarezza mentale e a progettare il futuro.

Per questo motivo, ho pensato di parlarvi di Apan mudra, il mudra dell’energia.

Queso gesto delle mani ha un potente effetto depurativo sul fegato e antinfiammatorio sulle vie urinarie; grazie a questa purificazione la pratica del mudra dell’energia ci regala un senso di serenità, di tranquillità, di armonia interiore e di propensione alla pazienza.

Apan Mudra ci aiuta anche a sviluppare la capacità di guardare in modo limpido e sereno al nostro futuro, ed è quindi molto utile quando dobbiamo di prendere decisioni importanti o affrontare nuove sfide.

Come si fa?

Nonostante sia molto efficace, Apan Mudra è anche è molto semplice da eseguire: basta portare a contatto la punta del pollice con la punta del dito anulare e del dito medio, di tutte e due le mani.

Il mudra andrebbe tenuto dai 5 ai 45 minuti.
Per eseguirlo valgono le regole del Pranayama, si deve quindi stare seduti in una posizione comoda, con la schiena diritta, ma soprattutto si deve rimanere concentrati su ciò che si sta facendo.

Per fare questo mudra non ci si deve per forza ritirare in una grotta; possiamo trovare l’intimità necessaria chiudendoci in bagno, o andando a letto 5 minuti prima e facendolo seduti sul materasso.

Il segreto dell’efficacia di questo mudra sta in  quello che si fa con la mente nel periodo di tempo che si trascorre con le punte delle dita a contatto.

Esistono varie possibilità in proposito; si può rimanere in ascolto del proprio respiro, ci si può concentrare sulle sensazioni che sprigionano dal contatto fra le punte delle dita… oppure si può usare la visualizzazione, come suggerisce Gerthrud Hirschi:

Immagina di essere seduto in un giardino pieno di fiori. Osserva le forme i colori, osservali germogliare e dare i loro frutti. Ora  in un letto vuoto, pianta un seme che dovrebbe portare ricchi frutti per te, potrebbe essere una relazione, una conversazione, un progetto… Immagina di vederlo germogliare, osserva come cresce e come sbocciano i fiori e porta ricchi frutti. Concludi quest’immagine con un grande ringraziamento.”

Io ringrazio te di leggere Yoga n’ Ride… e ti auguro una vita ricca di nuovi progressi verso la realizzazione dei tuoi sogni!

Keep Riding!