Epicondilite e yoga: ecco le posizioni che cercavi. (+Video)

Da qualche mese a questa parte abbiamo deciso di dichiarare guerra alle infiammazioni… soprattutto a quelle causate dall’attività sportiva.

Quindi, dopo aver parlato di come lo yoga può aiutarvi a gestire le infiammazioni del nervo sciatico e del bicipite femorale, oggi vi proponiamo alcuni semplici esercizi di yoga in grado di aiutarvi a gestire un’altra fastidiosa infiammazione: l’epicondilite.

 

epicondiliteChiamata anche gomito del tennista, l’epicondilite è l’infiammazione del tendine epicondilo laterale, e normalmente si verifica quando i muscoli e i tendini del gomito sono costretti a sforzi eccessivi.

L’epicondilite in genere colpisce la fascia di età compresa tra i 30 e 50 anni, e può manifestarsi a seguito di qualsiasi attività ripetuta che coinvolga la torsione o l’estensione del polso, il sollevamento di pesi, o l’utilizzo intensivo dei muscoli dell’avambraccio.

Va da se che gli sport – ma anche le attività professionali – che possono essere causa della comparsa di sintomi associabili all’epicondilite sono numerosi.
(Basti pensare all’arrampicata sportiva, al tennis o a professioni come l’imbianchino o il giardiniere.)

Come si manifesta il dolore?

Io non ho mai sofferto di epicondilite, ma chi lo ha provato sostiene che il dolore si manifesta nella parte esterna del braccio, proprio sotto il gomito, e che arriva a raggiungere l’avambraccio e il polso.

In generale si avverte dolore quando si usa il polso, per esempio quando dobbiamo fare presa, per tirare una porta, stringere una mano, o anche solo alzare un bicchiere.

Considerando la moltitudine di movimenti di questo genere che compiamo ogni giorno, è evidente che una volta che si è manifestata, questa infiammazione causa dei fastidi che ci portiamo dietro non solo nell’attività sportiva e lavorativa, ma anche nelle piccole azioni quotidiane.

Prevenire è meglio che curare

E’ una frase scontata, ma che non passa mai di moda. (Perchè è vera!)
Se pratichi sport o svolgi lavori “a rischio di epicondilite”, il mio consiglio è quello di dedicare qualche minuto, prima durante e dopo l’attività, ad allungare i muscoli e i tendini interessati.

Anche perchè, una volta che i sintomi si sono manifestati, la terapia suggerita per combattere l’epicondilite sono antinfiamamtori, il caro e vecchio ghiaccio e soprattutto il riposo.

Quindi, se vuoi evitare di dover rinunciare al tuo sport preferito e imbottirti invece di farmaci, dai un occhiata al video qui sotto.

Gli esercizi che ti propongo sotto sono ottimi per prevenire l’insorgere dell’infiammazione.

Epicondilite e Yoga

Lo yoga, ormai sarete stufi di sentirmelo ripetere, ha un sacco di benefici.
E’ una pratica completa che lavora con tutti i muscoli del corpo, e che grazie all’associazione del respiro con il movimento aiuta a sviluppare la propriocezione, ovvero la capacità di ascoltarsi e di capire i messaggi che il nostro corpo ci invia.

Scopri quali sono i 12 benefici dello yoga sul corpo e sulla mente.

In questo video ti spiego alcune posizioni che puoi fare prima e dopo l’attivtà sportiva e lavorativa.

 

Sono posizioni che ovviamente si concentrano sullo stretching dei muscoli dell’avambraccio, polsi e spalle, e hanno l’obiettivo di allungare e rinforzare questa musculatura.
Esegui questa sequenza facendo dei movimenti lenti e soprattutto non forzare!

Ti ricordo che lo yoga non è dolore!

Se facendo gli esercizi senti che una particolare posizione ti da fastidio, o ti causa dolore, semplicemente evita di farla!
Pratica con il corpo e con la mente, concentrati su quello che sati facendo e presta attenzione ai muscoli del corpo che stai utilizzando. Cerca di mantenere rilassato i resto del corpo.

Se è la prima volta che ti avvicini alla yoga, ti suggerisco di dare un occhiata a questo post, per capire esattamente come praticare: Cos’è lo yoga, come si fa, perché funziona.

Beh, adesso sai che puoi far qualcosa anche per i tuoi gomiti: inoltre se salvi il video sul telefono, la prossima volta che ti troverai a giocare a tennis o arrampicare potrai decidere di prenderti cura cura del tuo gomito prima di iniziare!

Se vuoi aiutare anche qualcun’ altro a farsi venire il gomito bionico, una buona idea è quella di condividere questo post sui tuoi social network!

Enjoy the ride!

*immagini tratte da Google Immagini
2017-10-05T14:14:23+00:00

About the Author: Laura

Ho creato Yoga n' Ride con lo scopo di condividere con te i fantastici benefici dello yoga... e per mettere a tua disposizione un centro Yoga che non chiude mai. Se vuoi scoprire qualcosa in più su di me, lo puoi fare cliccando qui >>

Leave A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.