Albert Einstein, in una lettera indirizzata al figlio Eduard, nel1930, scrisse:

La vita è come andare in bicicletta. Per mantenere l’equilibrio devi muoverti.”

Nello yoga l’equilibrio lo si trova anche stando fermi… ma è vero anche che per stare fermi facendo yoga bisogna, in un certo senso, “muoversi”.

Quindi Einstein, tanto per cambiare, aveva le sue ragioni: per mantenere l’equilibrio devi muoverti

A fare qualcosa, aggiungo io… le posizioni di equilibrio per esempio!

Che sono molto importanti, perché sviluppano le funzioni del cervelletto, cioè il centro cerebrale che controlla il movimento del corpo.

Molte persone sono scoordinate nei movimenti, quindi il corpo deve compensare la mancanza di coordinazione per evitare di cadere o andare a sbattere.

Tutto ciò comporta un notevole dispendio energetico.

In pratica, più siamo scoordinati, più facciamo fatica a compiere movimenti anche semplici.

Le posizioni (asana) di equilibrio servono per ottenere il massimo del risultato col minimo dello sforzo, e posso assicurarvi che oltre ad essere funzionali, sono anche divertenti!

  • Migliorano la coordinazione muscolare e la postura;
  • Apportano equilibrio al fisico e al sistema nervoso;
  • Calmano i movimenti inconsci;

E c’è di più: la concentrazione necessaria per praticare queste posizioni sviluppa anche un’altra forma di equilibrio:

  • Equilibrio mentale
  • Equilibrio emozionale
  • Equilibrido psichico

E facendolo…contribuisce ad eliminare stress e ansia! Non male eh?

Vuoi saperne di più sugli asana? Allora dai un occhiata a questo post: Asana, cosa sono, come si fanno, perché funzionano.

Yoga Tip: 

  • Per aiutarti a stare in equilibrio nelle posizioni, mantieni lo sguardo concentrato su un punto fisso, di fronte a te, all’altezza degli occhi o sul pavimento.
  • Durante le posizioni, ricordati di respirare! Molto spesso succede che tronchiamo il respiro senza nemmeno rendercene conto.

Posizione dell’albero (variante)

Vuoi metterti alla prova?… regalati un minuto per provare questo facile e potente esercizio, una variante della posizione dell’albero.

Anche se in apparenza questa è una posizione molto più facile da fare rispetto alla classica posizione dell’albero, questo asana ha effetti benefici molto potenti:

  • Aiuta a riportare armonia nel corpo.
  • Allevia il flusso dei pensieri.

In poche parole, ci aiuta a eliminare lo stress e ritrovare calma mentale.

Equilibrio Yoga

 

Vuoi provare?

  • Mettiti in piedi, nella posizione della montagna.
  • Chiudi gli occhi e rimani per qualche istante in ascolto del tuo respiro cercando di abbandonare tutti i pensieri.
  • Rilassa i muscoli delle spalle, del collo e del viso.
  • Fai in modo di avere i denti separati.
  • Porta l’attenzione all’appoggio dei piedi a terra e lentamente sposta tutto il peso del tuo corpo sulla gamba destra.
  • Apri le braccia lateralmente per aiutarti a mantenere l’equilibrio.
  • Lascia che le braccia siano morbide e le spalle rilassate.
  • Con le mani puoi eseguire un mudra.
  • Lentamente apri gli occhi e fissa un punto a terra.
  • Solleva il piede sinistro e piega leggermente la gamba sinistra facendo in modo che il piede sia in corrispondenza del ginocchio destro ma senza appoggiarsi, come mostrato nella foto.
  • Rimani in questa posizione continuando a fissare un punto a terra e portando l’attenzione al respiro.
  • Se vuoi puoi eseguire qualche respirazione yogica completa. (Se non sai cos’è, dai un occhiata a questo post: Respirazione yogica completa, ecco come fare. )
  • Se ti senti stabile nella posizione, prova a chiudere gli occhi.
  • Rimani in questa posizione per qualche respiro, o per tutto il tempo che ritieni necessario.
  • Poi rilassa la posizione e rimani in ascolto delle sensazioni che la pratica ha generato nel tuo corpo, mettendoti nella posizione della montagna.
  • Ripeti con l’altra gamba.

Non ti senti già meglio?